Alzheimer e Parkinson, una possibile terapia

La scoperta di un particolare meccanismo biologico apre le porte ad una possibile terapia che potrebbe consentire di curare le malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, il morbo di Parkinson e la corea di Huntington. In uno studio condotto dal gruppo di Andrea Ballabio, direttore dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) e professore di Genetica Medica presso l’Università Federico II di … Continua a leggere

Trichomonas e clamidya

Tra le altre infezioni che si possono contrarre at­traverso un rapporto sessuale ci sono la trichomonas genitale, i conditomi accumi­nati e la Chlamydia. Ci spiega meglio il prof. Arisi: «La prima è causata da un microrganismo unicellulare, un protozoo flagel­lato che “nuota”  frequentemen­te nell’apparato genitale maschi­le e femminile» Ogni anno sono circa 7 milioni e mezzo i nuovi casi al … Continua a leggere

Farmaco biologico sperimentale salva la vita a due pazienti con tumore alla prostata inoperabile

Due pazienti con tumore alla prostata inoperabile, trattati con una singola dose di un farmaco sperimentale, sono guariti. I due pazienti, affetti da tumore alla prostata ormai metastatizzato, hanno partecipato ad un trial con un farmaco biologico, l’anticorpo monoclonale ipilimumab, che rafforza la capacità del sistema immunitario di combattere il tumore. l trattamento, condotto presso la Mayo Clinic di Rochester … Continua a leggere

Un italiano su dieci colpito dalla depressione

La Commissione Salute del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio ha condotto uno studio su stigma su ansia, depressione e altre patologie psichiatriche. Il risultato fornisce un quadro interessante: il 18% della popolazione ha sofferto di malattie mentali e il 7,3% nell’ultimo anno. Il professor Antonio Tundo spiega che la depressione «è la patologia più comune e … Continua a leggere

Cure soft per i tumori ginecologici

L’ultima novità è un dispositivo del tutto simile alla spirale anticoncezionale, ma progettato per portare i farmaci direttamente nei pressi della massa tumorale, così da ottenere il massimo vantaggio terapeutico e il minimo disagio per la donna in chemioterapia. L’idea, ancora in fase sperimentale, è un brevetto messo a punto e depositato da Francesco Raspagliesi, direttore dell’Oncologia ginecologica dell’Istituto nazionale … Continua a leggere

Malasmetti? Come smettere di fumare sorridendo

Un libro a forma di pacchetto di sigarette, da portare sempre in borsetta, nel taschino, da regalare ad un collega, ad un’amica, al papà, alla mamma alla nonna ecc. Un pacchetto con cui giocherellare, aprire e chiudere ogni volta che la voglia di fumare si fa sentire! All’interno ci sono rimedi per smettere di fumare, suddivisi per tipologia: farmacologici, naturali, … Continua a leggere

Un test dirà quanto in fretta invecchiamo

Scienziati dell’Università della North Carolina hanno identificato una proteina che sarebbe in grado di rivelare lo stato di salute dei tessuti del corpo umano e dirci così qual è la sua vera età, al di là di quella anagrafica. LA SCOPERTA – Come illustrato nello studio condotto dai ricercatori americani (pubblicato sul giornale scientifico Aging Cell), la proteina in questione, … Continua a leggere

Bocca, il rischio di cancro cresce con le cattive abitudini

Chi fuma meno di 15 sigarette al giorno rischia tre o quattro volte in più di ammalarsi di tumore del cavo orale rispetto a un non fumatore. Chi invece si spinge oltre le 15 «bionde», si espone a un pericolo 9-10 volte maggiore. Se poi si unisce al fumo il consumo di alcol le probabilità di sviluppare il cancro crescono … Continua a leggere

Ernia iatale e malattia da reflusso

  Che cos’è il reflusso gastroesofageo? Il reflusso gastroesofageo consiste nella risalita dei succhi gastrici dallo stomaco, in cui vengono ordinariamente prodotti, all’esofago, dove di norma non dovrebbero stazionare. Il fenomeno è entro certi limiti normale, si può verificare saltuariamente e dare solo piccoli disturbi senza conseguenze apprezzabili. Poiché, tuttavia, il rivestimento interno dell’esofago non è in grado di tollerare … Continua a leggere

Tumore della mammella: più attenzione agli integratori vitaminici

Oltre l’80% delle donne affette da tumore della mammella sembra ricorrere agli integratori vitaminici e agli antiossidanti come vitamina C, beta-carotene e vitamina E. Un utilizzo eccessivo, che mette in risalto la necessità di ulteriori studi sulla eventuale interazione farmacologica tra questi supplementi e i trattamenti chemioterapici. È questa la conclusione di uno studio apparso sulla rivista Cancer. “Ricerche future … Continua a leggere